Produzione profilati in alluminio per estrusione diretta e inversa

L’alluminio è senza alcun dubbio una delle materie prime a più larga diffusione nel mondo. Le caratteristiche fisiche e meccaniche di questo metallo, infatti, lo rendono adatto a una molteplicità di usi e lavorazioni. In particolare i profilati in alluminio costituiscono elementi costruttivi di grande valore utilizzati nella maggior parte dei casi nel settore edile ma non solo. L’azienda Valeriani & Rossini dal 1976 è specializzata nella lavorazione dei metalli e in particolare nella produzione di lamiere per rivestimenti e di profilati metallici che possono essere successivamente impiegati nella costruzione e nell’allestimento di strutture edili, macchinari e componenti di arredo.

Cosa sono i profilati in alluminio

Innanzitutto definiamo con precisione che cosa si intende con l’espressione profilati in alluminio. Il profilato è un componente metallico ad asse rettilineo e sezione costante (wikipedia); si ottiene tramite operazioni di laminazione, trafilatura o estrusione applicate su lamiere. L’alluminio è il metallo più utilizzato per la produzione di profilati perchè possiede proprietà meccaniche molto vantaggiose che lo rendono particolarmente “flessibile”, duttile e dunque lavorabile. Da quasi 40 anni l’azienda Valeriani & Rossini è impegnata nella creazione di lamiere metalliche per rivestimenti e profilati di ogni tipo che possono essere utilizzati nei più svariati settori industriali.

Lavorazioni per la produzione di profilati in alluminio

Come già detto l’estrusione è la tipologia di lavorazione più utilizzata nella produzione di profilati in alluminio. Questo processo consente in effetti di produrre un’infinità di configurazioni sfruttando la flessibilità di un metallo particolarmente duttile e malleabile come appunto l’alluminio. Possiamo distiguere essenzialmente due tipi di estrusione, quella diretta e quella inversa: nel primo caso l’alluminio sottoposto a compressione fuoriesce dallo stesso lato in cui è posta la matrice; nel caso inverso, al contrario, la matrice è interna al pistone per cui il profilato fuoriesce dalla parte opposta. In entrambi i casi si ottengono risultati di ottima qualità.

About the Author

The Author has not yet added any info about himself

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *